Dopo trent’anni si chiude a Scarlino il caso Rodriguez

SCARLINO. «La giustizia è lenta, o meglio, è molto lenta, ma poi arriva». Trent’anni. Tanto è durata questa vicenda, passando da tutti i gradi di giudizio previsti in Italia. In mezzo sono passati quattro sindaci, dozzine di consiglieri comunali e una montagna di memorie, carte e documenti. Ora però la Cassazione ha scritto la parola fine e c’è un ingegnere che può dire la sua. «Una cosa è certa: tutti i sindaci del Comune di Scarlino da questa vicenda ne escono sconfitti», dice Marco Rodriguez, l’uomo che per trent’anni non ha mai fatto un passo indietro. È lui ad averla spuntata alla fine, anche in ultimo grado, che ha sancito legittimo il risarcimento da 380mila euro che l’amministrazione ha dovuto versargli.

Leggi tutto...

Ogni anno 1.600 richieste danni per gli errori commessi in corsia. La Regione non ha più assicurazioni: costavano troppo

Interventi andati male, diagnosi sbagliate, trattamenti inadeguati, cadute e anche trasfusioni errate. Ogni anno gli ospedali toscani ricevono 1.600 richieste di risarcimento da parte dei pazienti, più di 4 al giorno. E pagano di tasca propria. La Regione infatti ha da tempo disdetto tutte le polizze con le compagnie assicurative. Erano troppo care, circa 50 milioni di euro all’anno, e i contenziosi duravano tantissimo, con ripercussioni negative per chi doveva ricevere i soldi ma anche per le Asl. Dal 2010 si viaggia senza alcun aiuto esterno, pescando dal fondo sanitario il denaro necessario a risarcire i danni provocati ai malati ma anche ai loro parenti. Solo nel 15% dei casi si finisce di fronte a un giudice civile o penale, per il resto le questioni si risolvono in via extragiudiziale. D’altronde circa la metà dei sinistri valgono meno di 5 mila euro e farli valutare dal sistema giudiziario, afflitto da note lungaggini, diventa un problema per i pazienti e per le stesse Asl. Così si è deciso di passare all’autoassicurazione, che tra l’altro permette di chiudere le richieste di risarcimento più rapidamente.

Leggi tutto...