Giustizia Civile. L'app ufficiale per monitorare lo stato dei procedimenti civili

Il Ministero della Giustizia ha reso disponibile "Giustizia Civile" - un'App gratuita su piattaforma iOS, Android, Symbian - che consente a chiunque di consultare i Registri di Cancelleria del settore civile dei Tribunali, delle Corti di Appello e dei Giudici di Pace. L'applicazione mette a disposizione informazioni relative allo stato dei procedimenti civili (contenzioso ordinario, lavoro, volontaria giurisdizione, procedure concorsuali, esecuzioni) presso gran parte degli uffici giudiziari nazionali.

Leggi tutto...

L'ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito si presume responsabile, ai sensi dell'art. 2051 c.c., dei sinistri causati dalla particolare conformazione della strada o delle sue pertinenze

L'ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito si presume responsabile, ai sensi dell'art. 2051 c.c., dei sinistri causati dalla particolare conformazione della strada o delle sue pertinenze. La presunzione comporta che tale responsabilità possa ritenersi esclusa solo dal caso fortuito, che può consistere sia in un'alterazione dello stato dei luoghi imprevista, imprevedibile e non tempestivamente eliminabile o segnalabile agli utenti della strada neppure con l'uso dell'ordinaria diligenza, sia nella condotta della stessa vittima, consistita nell'omissione delle normali cautele esigibili in situazioni analoghe e che, attraverso l'impropria utilizzazione del bene pubblico, abbia determinato l'interruzione del nesso eziologico tra lo stesso bene in custodia ed il danno. Ciò premesso, nel caso di specie, l'ente provinciale convenuto avrebbe dovuto fornire la prova del caso fortuito, ovvero dimostrare che l'incidente occorso agli attori fosse riconducibile esclusivamente ad un fatto assolutamente imprevedibile anche, eventualmente, dipendente dalla condotta tenuta per essere esente da responsabilità. Non avendo fornito tale prova, lo stesso è stato ritenuto responsabile dell'incidente in parola, atteso che le risultanze istruttorie avevano, altresì, evidenziato che la causa dell'evento dannoso doveva essere identificata nell'inadeguata manutenzione della sede stradale, poco illuminata e priva della segnaletica indicante il dissesto e la buca.

Trib. Potenza, 20/04/2010

Leggi tutto...

Irregolarità edilizie e legittimità del recesso del promissario acquirente

In tema di contratto preliminare di compravendita di un immobile, laddove l’immobile presenti irregolarità edilizie sussistenti al momento della stipulazione del contratto preliminare, irregolarità che costituiscono veri e propri vizi del bene promesso in vendita nel caso in cui ne era stata garantita l'insussistenza al momento della stipulazione contrattuale, esse sono da sole sufficienti a giustificare il recesso del promissario acquirente.

Trib. Pavia Sez. I, 16-09-2008

Leggi tutto...

Informazioni aggiuntive