Sentenza ex art. 281 sexies cpc e decorrenza del termine lungo d'impugnazione

Sentenza ex art. 281 sexies cpc e decorrenza del termine lungo d'impugnazione

Documento PDF - 105 pagine - Anno 2013 - Pubblicato da Avv. Claudio De Stasio

Scaricabile gratuitamente dagli utenti accreditati!

Una recente sentenza della Corte d’Appello di Firenze (n. 836/2013) torna ad affrontare la questione della decorrenza del termine "lungo" d’impugnazione avverso le decisioni pronunciate ai sensi dell'art. 281 sexies cpc allorché il giudice, in udienza, abbia dato lettura del solo dispositivo formando e depositando la motivazione successivamente nelle forme dell'art. 133 cpc.

Ritiene la Corte Fiorentina che la sentenza impugnabile sia solo quella "pronunciata" all'udienza di discussione orale della causa e non "quella" successiva da ritenersi inesistente, essendo stata emessa da organo non più titolare, in relazione a quella controversia, della potestas judicandi.

La motivazione della Corte d’Appello può apparire logica ma, a parere di chi scrive, fondata su presupposti errati: non si tratta di stabilire se l’atto compiuto dal Giudice all’udienza di discussione orale della causa fosse inesistente/nullo ma, piuttosto, se fosse idoneo a far ritenere pubblicata una "sentenza" a mente il disposto del secondo comma dell’art. 281sexies cpc.

La rassegna comprende, oltre alla sentenza n. 863/2013 della Corte d'Appello di Firenze, il testo integrale di 16 pronunce di legittimità e di merito.

Qui l'articolo di riferimento.

Nome del documento: 281sexies.pdf
Dimensioni: 884.27 KB
Hits: 1757 Hits
Disponibile fino al: Senza scadenza