Tribunale di Bari, Sez. I, 09.07.2012

In merito alla separazione personale dei coniugi, è intempestiva la domanda di addebito che sia formulata solamente con la memoria integrativa laddove, nel ricorso introduttivo del giudizio la ricorrente, pur esponendo dei comportamenti lesivi dei doveri coniugali del coniuge, non abbia concluso per l'affermazione di responsabilità dello stesso per la crisi coniugale. Nel giudizio di separazione la domanda di addebito è autonoma e l'iniziativa di un coniuge di richiedere l'addebitabilità della stessa all'altro coniuge, non è mera deduzione difensiva o semplice sviluppo logico della contesa instaurata con la domanda di separazione tant'è che parte attrice deve inserirla nell'atto introduttivo del giudizio mentre per il convenuto essa soggiace ai medesimi tempi e modi della domanda riconvenzionale per cui deve proporla in comparsa di costituzione e risposta.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive