Tribunale di Campobasso, Sez. lavoro, 07.03.2011

Nel diritto processuale, un generale principio d'affidamento legislativo (desumibile dalle disposizioni sulla legge in generale) preclude la possibilità di ritenere che gli effetti dell'atto processuale già formato al momento dell'entrata in vigore della nuova disposizione siano da quest'ultima regolati, quantomeno nei casi in cui la retroattività della disciplina verrebbe a comprimere la tutela della parte, senza limitarsi a modificare la mera tecnica del processo. Ciò posto, poiché il collegato lavoro non prevede alcuna specifica ed esplicita deroga al principio di irretroattività, la valutazione della regolarità dell'esperimento del tentativo di conciliazione nel settore del pubblico impiego (che incide sulla procedibilità della domanda) deve essere effettuata secondo le previsioni di cui agli artt. 65, 66 T.U. n. 165 del 2001 e 412 bis c.p.c. e non già in base alla novella introdotta dalla L. n. 183 del 2010.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati