Tribunale di Palermo, Sez. I, 11.04.2011

L'amministrazione scolastica, in virtù del rapporto del collegamento organico con essa del personale dipendente, è responsabile del danno che sia cagionato al minore durante l'ora di educazione fisica. Il Ministero della Pubblica Istruzione è perciò passivamente legittimato nel relativo giudizio per il risarcimento dei danni, con diritto di surroga del personale predetto per gli illeciti dallo stesso compiuti (con facoltà per lo Stato di rivalersi su detto personale, ove il difetto di vigilanza sia ascrivibile a dolo o colpa grave), non assumendo alcuna rilevanza, in contrario, il fatto che l'infortunio sia verificato all'interno di un istituto tecnico commerciale, dotato, come tale, di personalità giuridica e di autonomia nel suo funzionamento, ove il danno sia ascrivibile al comportamento del personale docente, in quanto verificatosi durante le ore di lezione. Infatti, il personale docente degli istituti statali di istruzione superiore che costituiscono organi delle Stato muniti di personalità giuridica ed inseriti nell'organizzazione statale, si trova in rapporto organico con l'amministrazione della pubblica istruzione e non con i singoli istituti, dotati di mera autonomia amministrativa.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati