Corte d'Appello di Cagliari, Sez. I, 14.07.2011

Deve pronunciarsi sentenza di assoluzione nei confronti dello straniero che, in violazione del decreto di espulsione del prefetto e del conseguente ordine di rimpatrio del questore, si sia intrattenuto sul territorio del Paese, senza giustificato motivo. A seguito dell'entrata in vigore della Direttiva Comunitaria n. 115 del 2008, infatti, recante norme applicabili in tutti gli Stati membri, per la disciplina del rimpatrio dei cittadini dei paesi terzi, il cui soggiorno risulti irregolare, è previsto che vengano disapplicate le norme con essa contrastanti come quella di cui all'art. 14 del D.Lgs. n. 286 del 1998 che prevede, appunto, l'irrogazione della pena della reclusione per lo straniero il cui soggiorno risulti irregolare. Ne deriva che, nel caso di specie, l'imputato va assolto dal fatto contestato non essendo più previsto dalla legge come reato.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati