Tribunale di Novara, 17.11.2011

E' noto che l'articolo 69, comma 3 del R.D. 18 novembre 1923, n. 2440, rubricato "nuove disposizioni sull'amministrazione del patrimonio e sulla contabilità dello Stato" prevede che la cessione dei crediti verso la pubblica amministrazione "deve risultare da atto pubblico o tra scrittura privata autenticata da notaio". E' altresì noto che l'articolo 9, allegato E della legge 20 marzo 1865, n. 2248 sul contenzioso amministrativo, richiamato dall'articolo 70 del citato regio decreto n. 2440 del 1923, stabilisce che "sul prezzo dei contatti in corso non potrà avere effetto alcun sequestro, né convenirsi cessione se non vi aderisca alle amministrazioni interessate". Detta normativa, per quanto espressamente dettata con riferimento alle amministrazioni statali, è applicabile anche alle amministrazioni non statali, come convincentemente sostenuto dalla Suprema corte analizzando il testo letterale della normativa di riferimento e, segnatamente, dell'articolo 69 della legge in esame sulla contabilità generale dello Stato. La Corte di cassazione ha infatti osservato che nel disciplinare la fattispecie della notifica dell'atto di cessione agli enti, la disposizione non può che contenere un implicito riferimento alla pubblica amministrazione nel suo complesso, vale a dire nelle sue articolazioni comprensive degli enti pubblici che la compongono (cfr. Cass., Sez. I, sentenza n. 11041 dell'11/12/1996; Cass., sez. III, n. 981 del 28/1/2002). (...) Stante il mancato esplicito riferimento della disposizione de qua nell'ordinamento degli enti locali, essa non può ad essi essere applicata in via analogica, in ragione del carattere eccezionale rispetto al regime generale della cessione dei crediti. Nel caso delle aziende ospedaliere, tuttavia non essendosi in presenza di alcun separato ordinamento rispetto a quello statale, ma semplicemente di organismi di diritto pubblico, per i quali il territorio non rappresenta un elemento costitutivo, la normativa dettata, in generale, per gli enti pubblici, risulta applicabile.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati