Tribunale di Palermo Bagheria, 30.12.2011

In tema di usucapione, malgrado la mediazione non possa avere il medesimo effetto della sentenza in quanto non è possibile trascrivere il negozio di accertamento dell'acquisto della proprietà per usucapione, il tentativo di conciliazione è obbligatorio poiché trattasi di "controversia in materia di diritti reali" ai sensi del comma 1, dell'art. 5, D.Lgs. n. 28/2010 e poiché è possibile una risoluzione extragiudiziale della lite (nella specie, il tribunale siciliano ha enunciato tale principio sul rilievo che se è vero che la mediazione è da ritenere non necessaria nei casi in cui non sia configurabile un accordo che possa evitare la lite, è anche vero che in relazione alla domanda di usucapione è possibile ipotizzare vari accordi risolutivi della controversia, sicché la mediazione non è inutile per la sola circostanza che l'eventuale verbale di accordo non sia trascrivibile).



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati