Corte d'Appello di L'Aquila, Sez. lavoro, 13.02.2012

A seguito della privatizzazione del rapporto di pubblico impiego, ai dirigenti è stata attribuita la diretta responsabilità in materia di gestione finanziaria, tecnica ed amministrativa, restando demandata agli organi di governo la funzione di definire gli obiettivi ed i programmi da attuare, nonché di verificare la rispondenza dei risultati della gestione amministrativa alle direttive generali impartite. Un simile mutamento di prospettiva ha sensibilmente accentuato l'ambito delle pur ampie responsabilità già attribuite alla dirigenza dal D.P.R. n. 748/1972, e la disciplina dei singoli rapporti mediante lo strumento contrattuale ha consentito non solo di rapportare la retribuzione all'impegno e alla complessità dei compiti connessi alle diverse posizioni organiche, ma anche di corrispondere un trattamento economico accessorio collegato ai risultati effettivamente conseguiti nell'espletamento dell'attività.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive