Corte d'Appello di Firenze, Sez. lavoro, 27.04.2012

E' infondato il ricorso volto all'accertamento dell'illegittimità del licenziamento irrogato dall'istituto bancario all'esito della procedura di riduzione del personale che abbia determinato un significativo ridimensionamento delle strutture centrali dell'istituto bancario, datore di lavoro, laddove tutte le censure mosse in merito al licenziamento ed alla correttezza delle scelte aziendali, siano da disattendere in quanto conseguenza di specifiche intese tra la banca e le OO.SS. Ebbene, concernendo l'accordo tra le parti, sia l'individuazione dei lavoratori da licenziare, sia le strutture centrali interessate dal ridimensionamento del personale, ne deriva che detti aspetti devono intendersi sottratti alla valutazione giudiziale, non essendo suscettibili di essere messi nuovamente in discussione in sede giudiziaria.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati