Corte d'Appello di Napoli, Sez. V, 07.05.2012

Incorre nell'imputazione per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti il prevenuto che in concorso con altre persone illecitamente detenga sostanza stupefacente o psicotropa del tipo canapa indiana che per quantità, modalità di presentazione ovvero per altre circostanze dell'azione, appariva destinata ad un uso non esclusivamente personale. In merito all'imputazione per il fatto anzidetto, si configura il concorso della coniuge convivente del prevenuto al cui riguardo la S.C. ritiene che per aversi concorso è sufficiente un contributo partecipativo positivo, morale o materiale all'altrui condotta criminosa anche in forme atte ad agevolare la detenzione, l'occultamento ed il controllo della droga, assicurando all'altro concorrente, anche implicitamente, una collaborazione sulla quale questi possa contare.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati