Corte d'Appello di Palermo, Sez. IV, 23.05.2012

L'incapacità economica dell'obbligato, quale impossibilità del medesimo di far fronte all'obbligo di assistenza familiare, al fine di escludere la penale responsabilità del medesimo in ordine al contestato delitto di cui all'art. 570 c.p., deve essere assoluta, ovvero consistere in una persistente, oggettiva ed incolpevole situazione di indisponibilità di introiti e deve essere da lui provata con rigore, seppure imposto al Giudice un esame attento e scrupoloso in merito. Provato, dunque, da parte dell'accusa che l'obbligato non ha adempiuto agli obblighi posti a suo carico, così consentendo la configurabilità della fattispecie criminosa di cui all'art. 570 c.p., grava sullo stesso, che è nelle condizioni di poter conoscere la propria situazione patrimoniale, indicare e dimostrare che ciò non è dipeso da un atto volontario, allegando idonei e convincenti elementi indicativi della totale ed assoluta impossibilità di far fronte agli obblighi di legge.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati