Corte d'Appello di L'Aquila, Sez. lavoro, 18.09.2012

Non merita accoglimento il ricorso promosso al fine di sentir dichiarare l'illegittimità del termine apposto al contratto di lavoro stipulato dalla compagnia telefonica con la parte ricorrente laddove quest'ultima ne censuri l'illegittimità ritenendo non giustificata l'assunzione temporanea, da considerarsi comunque un'ipotesi eccezionale. Ebbene, facendo applicazione dei commi 1202 e dell'art. 1 della legge n. 296 del 2006, va configurandosi una fattispecie di assunzione a tempo determinato autonoma ed ulteriore rispetto a quelle previste dal D.Lgs. n. 368 del 2001 e quindi sganciata dall'osservanza dei limiti oggettivi di quest'ultima normativa in particolare con riferimento alla causale giustificativa del contratto a termine e ciò allo scopo di favorire la prosecuzione del rapporto tra le parti mediante la trasformazione del lavoro da autonomo a subordinato. Nel caso di specie con la legge finanziaria del 2007 è stata introdotta un'ipotesi chiaramente derogatoria alle precedenti fattispecie, consentendosi al datore di lavoro di utilizzare la forma del contratto a termine senza particolari oneri dimostrativi aggiuntivi.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati