Corte d'Appello di Campobasso, Sez. lavoro, 08.10.2012

Ai fini del regolamento delle spese del processo civile, la soccombenza rappresenta un'applicazione del principio di causalità che vuole non esente da onere delle spese la parte che, col suo comportamento antigiuridico (per la trasgressione delle norme di diritto sostanziale) abbia provocato la necessità del processo. In riferimento alle controversie in materia di assistenza e previdenza obbligatoria, sussiste parziale soccombenza della parte privata, atta a giustificare la compensazione delle spese, sia nell'ipotesi in cui il requisito sanitario sia sopravvenuto alla domanda giudiziale, sia nell'ipotesi in cui, benché esso sia risultato sussistente da epoca anteriore a tale domanda, questa abbia avuto ad oggetto il conseguimento della prestazione da data anteriore a quella in cui l'anzidetto requisito risulta essersi perfezionato per effetto di aggravamento successivo alla domanda amministrativa, ma anteriore al procedimento giudiziale.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati