Corte d'Appello di Genova, Sez. IV, 18.10.2012

In tema di controversie di lavoro, è infondato il motivo di gravame inerente l'asserita nullità della sentenza di prime cure per omessa trascrizione dell'eccezione di improcedibilità dell'azione, per mancato esperimento del tentativo di conciliazione, nella memoria successiva alla riassunzione del giudizio, dopo la sospensione disposta dal tribunale per consentirne l'espletamento. Nelle controversie individuali di lavoro l'espletamento del tentativo di conciliazione costituisce condizione di procedibilità della domanda, la cui mancanza è rilevabile anche d'ufficio non oltre l'udienza di discussione del giudizio di prime cure per cui, ove l'improcedibilità, anche se segnalata, non venga rilevata dal giudice entro detto termine, la questione di improcedibilità non può essere riproposta, ancorché ritualmente, nei successivi gradi del giudizio.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive