Tribunale di Taranto, Sez. III, 09.01.2012

Non merita accoglimento l'opposizione all'esecuzione promossa dal Comune in relazione al precetto notificato ad istanza di un cittadino, cui faceva seguito atto di pignoramento presso il tesoriere dell'Ente, nei limiti in cui quest'ultimo deduca l'impignorabilità delle somme precettate, ai sensi dell'art. 159 del D.Lgs. n. 267 del 2000, in quanto destinate al pagamento delle retribuzioni e dei servizi pubblici essenziali. Nel caso di specie avendo l'opposto prodotto in giudizio la delibera di Giunta con la quale l'ente autorizzava l'impegno di spesa per il pagamento di servizi diversi da quelli essenziali senza che l'Ente dimostrava il contrario, non può che concludersi per l'infondatezza dell'opposizione esperita e per l'inapplicabilità, al caso di specie, dell'art. 159 innanzi richiamato.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive