Tribunale di Nuoro, 16.01.2012

In tema di appalto di opere pubbliche le contestazioni tra il direttore dei lavori e l'appaltatore comportano la risoluzione dei contratti in via amministrativa e quando ciò non sia possibile, sono deferite al giudizio degli arbitri. L'istanza di arbitrato deve notificarsi nel termine di 60 giorni da quello in cui risulti notificato il provvedimento dell'amministrazione che abbia risolto la controversia insorta tra le parti in via amministrativa. Ai sensi del combinato disposto degli artt. 46 e 47 del Capitolato generale d'appalto per le opere pubbliche, la domanda proposta dall'appaltatore innanzi al giudice ordinario, ove successiva a richiesta di arbitrato e a declinazione della competenza arbitrale da parte del committente, deve proporsi a pena di decadenza nel termine di sessanta giorni dalla notificazione dell'atto che esclude la competenza degli arbitri.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive