Tribunale di L'Aquila, Sez. lavoro, 19.01.2012

La verifica della maturazione o meno del termine di decadenza previsto dall'art.42, comma 3, D.Lgs. n. 269/2003 (secondo cui non trovano più applicazione le disposizioni in materia di ricorso amministrativo avverso i provvedimenti di reiezione delle richieste di provvidenze assistenziali, dovendosi invece, a pena di decadenza, proporre la domanda giudiziale nel termine di sei mesi dalla data di comunicazione del provvedimento medesimo), costituisce questione che deve essere affrontala pure in mancanza di un'eccezione di parte, atteso che si versa in ipotesi di decadenza "di ordine pubblico" ai sensi degli artt. 2968 e 2969 c.c., la quale non è stabilita in relazione a diritti disponibili delle parti, ma è dettata a protezione dell'interesse generale alla definitività e certezza delle determinazioni relative ad erogazioni di spese gravanti sul bilancio pubblico.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati