Tribunale di Salerno, Sez. I, 20.01.2012

In materia di sovvenzioni da parte della p.a., la posizione del privato nella fase procedimentale successiva alla attribuzione del beneficio, assume consistenza di diritto soggettivo allorché si faccia questione della conservazione della disponibilità della somma percepita di fronte alla contraria posizione assunta dalla p.a. con provvedimenti variamente definiti, (revoca, decadenza, risoluzione) assunti in funzione dell'attuazione dello scopo che si evoluto agevolare; e ciò in quanto non si tratta di effettuare una ponderazione tra l'interesse pubblico e quello privato (come nel momento di stabilire se concedere o no il finanziamento), ma di valutare se siano stati rispettati gli obblighi presi o imposti; ne deriva, pertanto, che, in relazione ai mutui assistiti dal concorso regionale per lo sviluppo della proprietà.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive