Tribunale di Salerno, Sez. II, 20.01.2012

L'ambito di risarcibilità del danno non patrimoniale non si identifica, quindi nei soli casi determinati dalla legge (art. 185 c.p.c., art. 2, legge n. 117/1998; art. 44, comma 7, D.Lgs. n. 286/1998 (T.U. immigrazione), art. 2, legge n. 89/2001), ma ricomprende anche ogni lesione di diritti inviolabili della persona costituzionalmente riconosciuti (a titolo esemplificativo, lesione del diritto alla salute, danno da perdita o compromissione del rapporto parentale nel caso di morte o di procurata grave invalidità del congiunto per lesione dei diritti inviolabili della famiglia ex artt. 2, 29 e 30 Cost., danno conseguente alla violazione del diritto alla reputazione, all'immagine, al nome alla riservatezza, diritti inviolabili della persona incisa nella sua dignità preservata dagli artt. 2 e 3 Cost).



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive