Tribunale di Bari, Sez. II, 23.01.2012

Deve dichiararsi la cessazione della materia del contendere in relazione alla domanda giudiziale con la quale i coniugi convengano in giudizio, in proprio e quali genitori esercenti la potestà genitoriale sul minore, l'azienda Sanitaria ed il medico al fine di sentirli condannare in solido al risarcimento dei danni biologici e morali da invalidità temporanee totali e parziali subite dal minore a seguito dell'intervento chirurgico, laddove intervenga l'accordo transattivo tra le parti in causa. La circostanza in forza della quale i genitori del minore accettino, in corso di causa, una somma di denaro determinata, a fronte della definizione bonaria della controversia, comporta la cessazione della materia del contendere relativamente alla domanda principale proseguendo, il giudizio, relativamente alle spese di causa, tra l'azienda convenuta e l'assicurazione chiamata in causa.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive