Tribunale di Cassino, 24.01.2012

Deve dichiararsi l'estinzione del giudizio avente ad oggetto la querela di falso, laddove, eccepita l'incompetenza territoriale del giudice adito, questi, avendo declinata la propria competenza con ordinanza, in favore di altro Tribunale competenze, abbia concesso alle parti il termine di sei mesi per la riassunzione senza che queste abbiano provveduto. Per effetto dell'art. 50 c.p.c., in seguito alla declaratoria di incompetenza da parte del giudice originariamente adito, possono verificarsi due possibili sbocchi: la riassunzione del processo innanzi al giudice competente, nel termine di sei mesi (prima della riforma del 2009) decorrenti dalla comunicazione del provvedimento, ovvero l'estinzione del processo in caso di mancata riassunzione, sebbene il giudice non abbia proceduto alla cancellazione della causa dal ruolo.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive