Tribunale di Foggia, 02.02.2012

Va assolto, per insussistenza del fatto, il prevenuto che deteneva per la vendita, videocassette VHS per film e DVD privi del marchio SIAE, trattandosi di un fatto verificatosi prima della sentenza della Corte di Giustizia Europea del 2007. Detta sentenza statuiva, infatti, che dopo l'entrata in vigore della direttiva comunitaria n. 83 del 1989, che ha previsto una procedura di informazione comunitaria nel settore delle norme e delle regolamentazioni tecniche, l'obbligo di apporre sui dischi compatti contenenti opere d'arte figurativa, il contrassegno SIAE in vista della loro commercializzazione nello Stato membro interessato. Il contrassegno SIAE, in quanto disciplinato da norme successive al 31.03.1983, data di entrata in vigore della direttiva comunitaria, doveva essere previamente comunicato alla Commissione della Comunità europea; in mancanza non può essere fatto valere nei confronti dei privati.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati