Tribunale di Foggia, Sez. I, 09.02.2012

L'operato del dirigente dell'ufficio tecnico comunale, quale dipendente ed organo del Comune di appartenenza, è operato della medesima Amministrazione, in virtù del rapporto di immedesimazione organica che fa sì che l'attività dell'organo dell'ente costituisce operato dell'ente, ovvero che è attribuibile direttamente all'ente l'attività del suo personale. Nei rapporti con i terzi, pertanto, non può individuarsi alcuna responsabilità dell'organo dell'ente distinta da una responsabilità dell'ente stesso, poiché le azioni e le condotte dell'organo si ascrivono direttamente all'ente del quale il soggetto costituisce organo. (Fattispecie avente ad oggetto la ritenuta responsabilità, da parte del Comune, del dirigente dell'ufficio tecnico comunale in ordine al pregiudizio subito dal cittadino in seguito a caduta dovuta alla presenza di una buca non visibile sul marciapiede, laddove invocando la responsabilità del menzionato dirigente, il Comune altro non fa che assumere la responsabilità su se stesso).



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive