Tribunale di Monza, 20.02.2012

E' imputabile per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale il prevenuto che spintonando e strattonando i PP.UU. per opporsi agli accertamenti sul suo stato di ebbrezza, usi violenza nei confronti dei predetti durante il compimento del loro Ufficio. La responsabilità penale del prevenuto in ordine al reato ascritto è comprovata, nel caso di specie, dalle modalità della condotta assunta dallo stesso. Ai fini della configurabilità del reato de qua non è richiesto che sia impedita in concreto la libertà di azione del P.U. essendo sufficiente che si usi violenza o minaccia per opporsi al compimento di un atto di ufficio o di servizio indipendentemente dall'esito positivo o negativo di tale azione e dall'effettivo verificarsi di un impedimento che ostacoli il compimento degli atti predetti.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive