Tribunale di Bari, Sez. I, 22.02.2012

E' fondato il ricorso in opposizione al decreto ingiuntivo ottenuto dall'opposta, nei confronti del Comune, in relazione alla corresponsione del corrispettivo inerente i contratti di servizio stipulati dall'ente, laddove, dall'accertamento peritale risulti che l'operato svolto dall'opposta per conto del Comune, sia caratterizzato da un elevato numero di irregolarità formali e sostanziali idonee ad ingenerare un maggior danno per l'Ente laddove non avesse invalidato in toto gli avvisi di accertamento erroneamente emessi. L'inadempienza dell'opposta, determinando l'illegittimità degli atti accertativi per la carenza del requisito impositivo, per l'assenza della base imponibile e per la carenza del requisito soggettivo, perseguendo soggetti non tenuti ad alcun pagamento, induce a ritenere inutilmente svolto il lavoro dell'opposta.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive