Tribunale di Pescara, Sez. lavoro, 01.03.2012

La mancanza di un atto di nomina oppure l'espresso conferimento di incarico professionale non sono di per sé stativi alla configurabilità di un rapporto di pubblico impiego, ove di questo sussistano in concreto gli indici rivelatori, quali la natura pubblica e non economica dell'ente, la volontà univocamente manifestata dal medesimo ente di inserire il lavoratore nella propria organizzazione per il perseguimento dei propri fini istituzionali, la predeterminazione della retribuzione, l'obbligo di osservanza dell'orario di lavoro e, più specificatamente, la subordinazione gerarchica. Con la conseguenza che in siffatta situazione è consentito al lavoratore interessato rivendicare il diritto al trattamento economico ed alle connesse prestazioni previdenziali e contributive in applicazione dell'art. 2126 c.c..



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive