Tribunale di Palermo, 30.03.2012

Il decorso del termine di prescrizione comporta l'estinzione del diritto dell'Amministrazione a riscuotere le somme indicate nella cartella di pagamento e richieste a titolo di sanzione amministrativa pecuniaria. A norma dell'art. 2943 c.c., la prescrizione è interrotta dalla notificazione dell'atto con il quale si inizia un giudizio ovvero da ogni altro atto che valga a costituire in mora il debitore e dall'atto notificato con il quale una parte, in presenza di compromesso o clausola compromissoria, dichiara la propria intenzione di promuovere il procedimento arbitrale, propone la domanda e procede, per quanto le spetta, alla nomina degli arbitri. Tanto premesso, escluso che l'iscrizione d'ipoteca segni l'inizio di un giudizio ovvero di un procedimento arbitrale, è da escludere che valga a costituire in mora il debitore.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati