Tribunale di Verona, 04.04.2012

Il criterio discretivo utile per definire la tipologia di rapporti riconducibili alla categoria dei contratti assicurativi soggetti alla mediazione in base al primo comma dell'art. 5, comma 1, D.Lgs. n. 28/2010 è quello di carattere soggettivo fondato sulla qualità professionale di impresa di assicurazione del soggetto che ha assunto l'obbligazione di pagamento, a prescindere dalla natura di quest'ultima. Tra i rapporti in questione può pertanto ricomprendersi anche la polizza fideiussoria sottoscritta da una compagnia assicuratrice (analogamente rientrerà nella tipologia dei contratti bancari quella rilasciata da un istituto di credito), sebbene essa abbia natura di fideiussione o di garanzia atipica se stipulata a garanzia delle obbligazioni assunte da un appaltatore (cfr. Cass. Sez. Un., 18 febbraio 2010, n. 3947).



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive