Tribunale di Perugia, Sez. lavoro, 05.04.2012

Merita accoglimento l'opposizione alla cartella esattoriale laddove l'opponente eccepisca la decadenza dell'INPS dal potere di procedere alla riscossione del credito mediante iscrizione a ruolo. I contributi o premi dovuti agli enti pubblici previdenziali sono iscritti in ruoli resi esecutivi a pena di decadenza, entro il 31 dicembre dell'anno successivo al termine fissato per il versamento e, per i contributi o premi dovuti in forza di accertamenti effettuati d'ufficio, entro il 31 dicembre dell'anno successivo alla data di notifica del provvedimento ovvero, per quelli sottoposti a sequestro giudiziario, entro il 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui il provvedimento è divenuto definitivo. Nel caso di specie, non risultando rispettati i termini anzidetti per l'iscrizione a ruolo dei crediti rivendicati dall'ente previdenziale, essa deve ritenersi illegittima con conseguente decadenza dell'INPS dall'esercizio della relativa facoltà.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive