Tribunale di Nuoro, 07.04.2012

E' imputabile per il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare, il prevenuto che in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, abbandonando il domicilio domestico, si sottragga agli obblighi di assistenza inerenti alla potestà genitoriale ed alla sua qualità di coniuge, facendo mancare i mezzi di sussistenza ai propri figli minori ed alla moglie dalla quale non sia legalmente separato per sua colpa. Nella nozione penalistica di "mezzi di sussistenza", contenuta nell'art. 570 c.p., devono ritenersi compresi non solo i mezzi per la sopravvivenza vitale come il vitto e l'alloggio ma anche gli strumenti che consentano, in rapporto alle reali capacità economiche ed al regime di vita personale del soggetto obbligato, il sia pur contenuto soddisfacimento delle altre complementari esigenze di vita quotidiana come l'abbigliamento, i libri per l'istruzione, i mezzi di trasporto.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati