Tribunale di Monza, Sez. I, 10.04.2012

L'officina presso la quale l'attore abbia depositato la propria autovettura per far effettuare il cambio delle gomme, risponde del furto della stessa, verificatosi sulla pubblica via nei pressi dell'officina, ove il mezzo si trovava parcheggiato. Ebbene la convenuta, ricevendo le chiavi dell'autovettura, ne assume contrattualmente la custodia con la conseguenza che risponde dell'intervenuta sottrazione da parte di terzi laddove non dimostri che la mancata restituzione del bene sia dipesa da causa a sé non imputabile. Detto rapporto deve intendersi regolato dalla disciplina del deposito per cui, la prova liberatoria a carico del depositario non è raggiunta laddove egli non dimostri di aver adottato tutte le precauzioni suggerite dall'uso dell'ordinaria diligenza per evitare la sottrazione delle cose depositate.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive