Tribunale di Bari, Sez. I, 20.04.2012

Si configura la fattispecie di reato p. e p. dall'art. 9 della legge n. 1423 del 1956 in capo al prevenuto che non osservando gli obblighi e le prescrizioni inerenti la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, cui risulti sottoposto in virtù del decreto del Tribunale, si associ a soggetti pregiudicati all'interno del giardino pertinente alla sua abitazione. La configurabilità della fattispecie ascritta richiede l'accertamento del dolo generico, ovvero della consapevolezza degli obblighi da adempiere come tassativamente imposti e specificati, e della determinata e cosciente volontà di inadempimento degli stessi. Occorre ciò che il prevenuto agisca nella consapevolezza del fatto che il soggetto cui si associa, abbia riportato condanne penali ovvero sia sottoposto a misure di sorveglianza o di prevenzione.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive