Tribunale di Bologna, 20.04.2012

E' imputabile per il reato di furto aggravato il prevenuto che al fine di trarne profitto si impossessava del portafoglio riposto dalla vittima sul sedile anteriore del proprio furgone. In merito alla fattispecie ascritta si configura la circostanza aggravante di cui ai nn. 4 e 7 dell'art. 625 c.p. per aver commesso il fatto con destrezza, approfittando di un momento di assenza della vittima, su cose esposte per consuetudine alla pubblica fede. Ai fini della configurabilità della circostanza aggravante della destrezza non è richiesto l'uso di un'eccezionale abilità essendo sufficiente che si approfitti di una qualunque situazione soggettiva ed oggettiva favorevole ad eludere la normale vigilanza dell'uomo medio, compreso lo sfruttamento del momentaneo distacco del proprietario dalla cosa.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive