Tribunale di Roma, Sez. V, 26.04.2012

Nel comodato, ancorché il comodatario sia tenuto a restituire la cosa in presenza dei presupposti stabiliti dagli artt. 1809 e 1810 c.c., tale disciplina, configurandosi una ipotesi specifica della regola generale prevista dal primo comma dell'art. 1183 c.c., non esclude l'applicazione della disposizione di cui alla seconda parte del citato comma 1, con la conseguenza che il giudice, in mancanza di accordo delle parti, può stabilire il termine (per la restituzione del bene oggetto di comodato) quando ciò sia necessario per la natura della prestazione ovvero per il modo o il luogo dell'esecuzione e, segnatamente, quando, trattandosi di comodato di immobile ad uso abitativo, il comodatario necessiti di una congrua dilazione per rilasciare vuoto l'immobile e per trovare la altra sistemazione abitativa.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive