Tribunale di Milano, Sez. I, 14.05.2012

Deve dichiararsi l'incompetenza territoriale del Giudice adito in relazione alla domanda risarcitoria formulata dall'istante, nei confronti del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Scientifica, per il parziale inadempimento dello Stato italiano alle Direttive comunitarie nn. 76 e 16 rispettivamente del 26 gennaio 1982 e 5 aprile 1993, relativamente alla remunerabilità dei medici specializzandi, con conseguente danno a causa della mancata trasposizione delle stesse. Difatti, ritenuto che con riguardo al foro dell'insorgenza dell'obbligazione, per effetto della disposizione di cui all'art. 25 c.p.c., l'ufficio giudiziario competente a conoscere della domanda proposta nei confronti dello Stato deve individuarsi in quello di Roma, c.d. Foro Erariale, tutte le volte in cui l'obbligazione dedotta in giudizio sia riferibile ad un comportamento dello Stato legislatore, ne deriva che anche in relazione alla domanda risarcitoria formulata dal medico specializzando per il danno derivato dall'inadempimento da parte dello Stato Italiano delle direttive comunitarie, il foro dell'insorgenza dell'obbligazione deve individuarsi in quello di Roma.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive