Tribunale di Taranto, Sez. I, 17.05.2012

Va assolto, per insussistenza del fatto, il prevenuto che ometta di presentarsi presso gli uffici della Polizia Postale, ove sia stato convocato per motivi di giustizia, se l'ordine di pubblico autorità risulti viziato sotto il profilo della violazione di legge, dell'eccesso di potere e dell'incompetenza. Nel caso di specie, risultando l'invito carente di un'adeguata motivazione volta a dare contezza al destinatario delle ragioni per le quali il prevenuto sia stato convocato per metterlo in condizioni di presentarsi con il proprio difensore di fiducia presso gli uffici di Polizia Postale, avendo già acquisito la veste di soggetto indagato, ne deriva l'insussistenza del reato ascritto trattandosi di un atto viziato sotto il profilo dell'eccesso di potere e della violazione di legge e non essendo quindi conforme al modello legale.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive