Tribunale di Roma, 18.05.2012

Non è contraddittoria la motivazione del provvedimento che, accogliendo il ricorso proposto dall'organizzatore di una manifestazione fieristica dedicata ai prodotti e servizi delle aziende operanti nel settore dei matrimoni nei confronti di un'impresa che si accingeva a distribuire cataloghi contenenti messaggi promozionali rivolti ai futuri sposi nei pressi dei locali dove l'evento si stava per svolgere, ha ordinato in via d'urgenza a quest'ultima di astenersi dalla distribuzione della citata pubblicazione o dall'attuazione di qualunque forma di pubblicità nelle vicinanze dei cancelli di accesso e di uscita di tale manifestazione, senza estendere l'inibitoria a quella successiva in programma dopo nove mesi, posto che la distanza temporale che separa il procedimento cautelare dal futuro evento fieristico non consente di esprimere per quest'ultimo le medesime valutazioni in termini di imminenza del pericolo.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive