Tribunale di Monza, 28.05.2012

Incorre nell'imputazione per il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare il prevenuto che ometta di versare la somma mensile stabilita dal giudice per il mantenimento della figlia minore facendole mancare i mezzi di sussistenza. In materia di violazione degli obblighi di assistenza familiare, la minore età dei discendenti, destinatari dei mezzi di sussistenza, rappresenta in re ipsia una condizione di soggettiva dello stato di bisogno, con il conseguente obbligo per i genitori di contribuire al loro mantenimento, assicurando loro i necessari mezzi di sussistenza. Trattasi di un obbligo gravante su entrambi i genitori, permanendo indipendentemente dalle vicissitudini dei rapporti coniugali ed anche nel caso in cui ai bisogni della minore vi provveda in toto uno solo dei genitori.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive