Tribunale di Vicenza, 31.05.2012

E' fondata la domanda giudiziale avente ad oggetto la richiesta di risoluzione del contratto di locazione, per inadempimento della conduttrice, resasi inadempiente all'obbligo del pagamento di molte mensilità, nell'arco di un triennio, a nulla rilevando la tesi difensiva della convenuta che addebiti la discontinuità dei pagamenti all'attività di gelateria gestita all'interno dell'immobile locato, determinante maggiori disponibilità economiche nei periodi estivi. Alcun fondamento può riconoscersi alla tesi di parte convenuta laddove la falsità di essa risulti in tutta evidenza dagli inadempimenti verificatisi anche nei mesi estivi ed a fronte dei quali la sopportazione del locatore non è circostanza giuridicamente valutabile in presenza della clausola risolutiva espressa che deve scattare a fronte del mancato pagamento anche di una sola mensilità.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive