Tribunale di Bari, Sez. III, 08.06.2012

Ha natura contrattuale il danno cagionato dall'alunno a se stesso atteso che l'accoglimento della domanda di iscrizione dell'allievo alla scuola, determina l'instaurazione di un vincolo negoziale dal quale sorge a carico dell'istituto l'obbligazione di vigilare sulla sicurezza e l'incolumità dell'allievo nel tempo in cui questi fruisce delle prestazioni scolastiche, anche al fine di evitare che l'allievo si procuri danni. Da tanto deriva che nelle controversie instaurate per il risarcimento del danno da autolesione, nei confronti dell'istituto scolastico, è applicabile il regime probatorio di cui all'art. 1218 c.c. per cui, mentre l'attore deve provare che il danno si è verificato nel corso dello svolgimento del rapporto, l'altra parte ha l'onere di dimostrare che il danno è conseguenza non imputabile all'istituto scolastico né all'insegnante.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive