Tribunale di Campobasso, 11.06.2012

L'annullamento del pacchetto di viaggio relativo ad una partita di calcio dovuto al ritiro, da parte della società calcistica, della disponibilità a fornire i biglietti per il match a causa dell'ingente richiesta di prenotazioni e per la scelta della medesima di garantire la priorità di presenza agli abbonati, adeguatamente provato in giudizio dall'organizzatore del viaggio convenuto ai fini risarcitori, non consente di configurare alcuna responsabilità a suo carico, in quanto non riconducibile alle sue possibilità quella di garantire comunque l'accesso allo stadio per la visione del march in presenza della revoca della disponibilità dei biglietti. In circostanze siffatte è, dunque, corretto l'operato dell'organizzatore del viaggio che provveda a rendere immediatamente nota la circostanza al viaggiatore ed al medesimo rimborsi integralmente la somma già versata per l'acquisto del pacchetto annullato.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive