Tribunale di Foggia, Sez. I, 13.06.2012

Non merita accoglimento la domanda giudiziale volta ad ottenere il risarcimento del danno conseguente all'installazione di alcune tubature per il funzionamento del climatizzatore, eseguita ad opera della conduttrice nell'immobile concessole in locazione dall'usufruttuaria, e divenuto di proprietà dell'attore alla morte di costei, laddove al termine del contratto di locazione sia intervenuta una transazione tra la conduttrice e l'attore, divenuto proprietario dell'immobile, sicché alcuna pretesa poteva essere da questi avanzata ed il danno lamentato doveva intendersi insussistente. La circostanza in forza della quale tra le parti sia intervenuto un atto transattivo in forza del quale esse si siano fatte reciproche concessioni, non configura alcun danno risarcibile non potendo l'istante pretendere alcunché facendo valere una responsabilità derivante dal pregresso rapporto do locazione avendo rinunciato ad ogni diritto o azione scaturendo da tale rapporto con la citata transazione.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive