Tribunale di Verona, Sez. II, 14.06.2012

In sede di concordato nella liquidazione coatta amministrativa ai sensi dell'art. 214, R.D. n. 267/1942 (legge fallimentare), - applicabile, in quanto espressamente richiamato dall'8, comma terzo, D.L. n. 70/2011, anche alle procedure di amministrazione straordinaria aperte sotto la vigenza della legge n. 95/1979 - la designazione dell'esperto estimatore incaricato di redigere la relazione di cui all'art. 124, comma terzo, R.D. n. 267/1942 (legge fallimentare), rientra nella competenza dell'Autorità amministrativa che vigila sulla procedura. Tale relazione, infatti, è sostanzialmente prodromica alla presentazione della proposta di concordato, la quale è rimessa all'autorizzazione della stessa Autorità di vigilanza, sicché è da ritenersi sistematicamente coerente che vi sia piena coincidenza tra l'Autorità amministrativa che autorizza la proposta di concordato e quella che nomina l'esperto estimatore.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive