Tribunale di Milano, Sez. VI, 18.06.2012

In tema di opposizione a decreto ingiuntivo, è infondata l'eccezione di incompetenza territoriale sollevata dall'opponente che in relazione all'azione di surrogazione promossa dalla compagnia assicuratrice, ritenga competente il Tribunale del luogo in cui è sorta l'obbligazione e dove la stessa debba eseguirsi. In applicazione dell'art. 2900 c.c., infatti, il creditore che agisce in surroga in luogo del proprio debitore, esercita il medesimo diritto che sarebbe spettato a quest'ultimo. Pertanto, ove si tratti di diritto di fonte contrattuale ed il debitore surrogato abbia pattuito con la controparte una deroga alla competenza per territorio dell'autorità giudiziaria, l'azione surrogatoria deve proporsi dinanzi al tribunale convenzionalmente stabilito e ciò anche nelle ipotesi di litisconsorizo necessario.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive