Tribunale di Ivrea, 19.06.2012

In tema di opposizione a sanzione amministrativa è infondata la doglianza volta a sostenere la nullità, inesistenza o inefficacia della notifica dei verbali per omessa indicazione del nome dell'agente di P.G. che l'abbia redatta e del destinatario e per omessa attestazione di conformità della copia notificata, all'originale, laddove la notifica risulti effettuata correttamente a mezzo posta. Infatti deve ritenersi legittima l'effettuazione da parte della società delegata di attività meramente strumentale e prodromica alla notificazione quale la materia consegna del verbale ricevuto in via telematica all'ufficio postale, in quanto attività non destinata ad incidere sulla potestà certificativa della notifica, demandata solo ed esclusivamente al soggetto pubblico e non delegabile a privati.



 

Giurisprudenza correlata

 

Argomenti correlati

Informazioni aggiuntive