Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Proposta di analisi di un sistema politico-economico: il comunitarismo globale

Proposta di analisi di un sistema politico-economico: il comunitarismo globale 4 Anni 11 Mesi fa #575

  • exeption
  • Avatar di exeption
  • OFFLINE
  • Lettore
  • studio legale online
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
input di avvio primario:

comunismo + capitalismo + globalizzazione = comunitarismo globale

si prendano tutti gli elementi positivi :

comunismo: pianificazione, i mezzi di produzione sono dello Stato (comunità), equità socio-economica, plusvalore ceduto allo Stato (comunità)

capitalismo: libera iniziativa, premiazione del soggetto che ha prodotto un plusvalore

globalizzazione: tutte le risorse del pianeta sono gestite attraverso un unico sistema di pianificazione (politica comunitaria globale)
con redistribuzione equa delle risorse

descrizione sommaria del sistema:

Il sistema economico globale è pianificato, ossia tutti i mezzi di produzione (strumenti di lavoro e risorse)
sono conteggiate (attraverso sistemi tecnologici) e il lavoro è organizzato in funzione di tre variabili:
1. risorse disponibili globali
2. richiesta di risorse globali
3. impronta ecologica

Le tre variabili devono essere sempre in equilibrio, quindi non deve esserci mai una richiesta superiore alle risorse disponibili
e un inquinamento superiore alla capacità di assorbimento degli ecosistemi, equilibrio mantenuto attraverso "correttivi socio-economici".
E' consentita la libera iniziativa, ma inserita nella pianificazione globale, quindi se il sistema la accetta (cioè se l' idea imprenditoriale
non determina squilibrio delle tre variabili) può essere avviata.
Il plusvalore viene ceduto alla comunità per fini collettivi quali la perpetuazione della comunità globale, il benessere di ogni persona
e di ogni essere vivente così come il benessere dell' ambiente.
L' impegno dell' imprenditore e il plusvalore prodotto viene premiato con un "feedback sociale" che misura il "valore economico-sociale-culturale prodotto"
che dà accesso a risorse eventualmente limitate.
Il benessere collettivo è garantito attraverso l' equità economica e l' equilibrio delle tre variabili.
Tutte le persone ricevono le risorse primarie (cibo, abitazione, vestiti, trasporto, istruzione, ecc) a prescindere
dal fatto che svolgano un' attività lavorativa o meno e a prescindere da "feeedback sociale", in quanto ogni membro della comunità globale
è inserito nel database globale col suo curriculum (viene fornita gratuitamente formazione culturale-economica a tutti
attraverso scuole di formazione o internet) ed è chiamato a partecipare all' attività economica
quando il sistema di pianificazione lo richiede (ovviamente se sussistono condizioni ottimali di salute e familiari) e le tre variabili sono in equilibrio.
Può partecipare anche per libera iniziativa proponendo un' attività imprenditoriale
inquadrata nel sistema di pianificazione, grazie alla quale riceverà punti di feedback sociale
che gli consentiranno di accedere a maggiori risorse economiche eventualmente limitate.
L' impegno profuso dal lavoratore nel periodo "attivo", ossia quando è richiesto dal sistema, se è elevato,
cioè se il lavoratore si impegna a fornire elevata qualità del lavoro, esso viene premiato con un punteggio di "feedback sociale"
più elevato.
I punti di feedback sociale vengono sommati se positivi e sottratti se negativi: la proposizione di idee innovative dà feedback positivo medio,
l' attivazione di tali idee, quindi l' eventuale inserimento nella pianificazione dà feedback positivo elevato,
l' impegno lavorativo dà feedback positivo in funzione dell' impegno profuso, comportamenti sociali civili danno feedback positivi elevati;
la partecipazione medio-attiva alla vita politica (ossia proporre idee di miglioramento sociale, economico, culturale ) dà feedback positivo medio,
la partecipazione attiva alla vita politica (ossia discutere delle proprie idee o delle idee altrui e analizzare l' attuale sistema politico economico
per individuarne falle) dà feedback positivo elevato, presentarsi come candidati politici ( i quali non percepiranno nessuno stipendio, ma avranno accesso alle risorse
come qualsiasi altra persona in funzione del feedback sociale ) dà feedback positivo.
Produrre opere culturali (letteratura, arte, musica teatro, ecc.) dà feedback positivo.Avviare iniziative di miglioramento sociale, culturale, economico, ambientale
dà feedback positivo. Partecipare ad iniziative di miglioramento sociale, culturale, economico, ambientale dà feedback positivo.
Studiare dà feedback positivo. Decidere di svolgere attività lavorative nel campo della salute, della giustizia, della difesa, dell' ambiente, dell' assistenza sociale,
della politica, dell' alimentazione, ossia tutte le attività che consentono la perpetuazione della vita, farà ottenere un elevato punteggio di feedback sociale che sarà
segnalato dal sistema a discrezione della persona.
Un comportamento "pigro", cioè la non partecipazione alla vita economica, culturale, sociale dà feedback negativi, ma non
annullano l' accesso alle risorse primarie necessarie alla sopravvivenza (cibo, abitazione, vestiti, trasporto, istruzione, ecc), tali persone possono anche
non accettare di partecipare al sistema lavorativo rifiutando la richiesta da parte del sistema, anche senza motivazione, in rispetto della libertà
di scelta inalienabile di ogni persona, la quale riceverà il minimo vitale stabilito dalla legge, in quanto lo stesso è diritto inalienabile, ossia il diritto alla vita.
Tali persone potranno in qualunque momento decidere di partecipare alla vita economica, sociale, culturale della comunità
ricevendo di conseguenza feedback positivo.Comportamenti incivili o dannosi alla società e all' ambiente danno feedback molto negativi e vengono segnalati dal sistema
(oltre ad essere sottoposti ad interventi correttivi di giustizia).
Il poco impegno sul lavoro, la negligenza dà feedback negativo.

Maggiore è il quantitativo di feedback sociali, maggiore sarà la possibilità di accesso a risorse limitate.
Le persone che avranno ottenuto un feedback sociale più elevato (periodicamente) riceveranno premi stabiliti di volta in volta.

L' elemento "tecnologia", ossia strumenti utilizzati in campo economico quali macchine, robot, computer che vanno a sostituire
le persone in determinati campi lavorativi, consente di apportare miglioramenti economici e maggiore equilibrio delle tre variabili, con conseguente
miglioramento delle condizioni economiche sociali per ogni persona a prescindere dal feedback sociale.

Elementi da sviluppare:
1. correttivi socio-economici
2. organizzazione del sistema "feedback sociale"
3. analisi ed organizzazione delle tre variabili (1. risorse disponibili globali 2. richiesta di risorse globali 3. impronta ecologica)
4. analisi del riordino del sistema legislativo in funzione del "comunitarismo globale"
5. analisi accurata del comunitarismo globale
6. analisi delle eventuali conseguenze negative del comunitarismo globale

domande:
ma se la richiesta è eccessiva perché è aumentata la popolazione che si fa?
si riduce la popolazione?

Se non abbiamo in quel dato momento la tecnologia per avere quelle risorse senza danneggiare l' equilibrio del pianeta, in quel momento si dovrà apportare un "correttivo sociale": o una diminuzione dei consumi pro capiti, oppure calcolando le potenziali nascite entro i prossimi anni, si emana una legge con cui si limita le nascite entro un livello medio massimo per quel periodo, finchè lo sviluppo tecnologico non consente miglioramenti oppure il livello demografico rinetra nei parametri normali precedenti a quella fase. Ad esempio, se il livello massimo di nascite future sostenibili dal pianeta è di 30 figli a coppia (potenziali) e in quel momento per i prossimi 2 anni sarà possibile soddisfare la richiesta per non più di 25 bambini a coppia, si emana una legge che limiti a circa 20 bambini a coppia. La legge viene sviluppata attraverso una mirata educazione scolastica, sociale attraverso incontri socio-pedagocici con le famiglie e attraverso i mass media.

l' educazione sociale mirata attraverso i mezzi menzionati ha un ruolo fondamentale per lo sviluppo morale di massa. Queste linea guida sono alla base di un codice morale necessario alla perpetuazione della vita, quindi facilmente assorbibili per il meccanismo di autodifesa degli esseri viventi. E' impossibile che gli esseri umani diventino robot perchè non sono strutturati per esserlo, non ha senso per la loro funzione intrinseca al sistema: gli esseri umani sono creativi e necessitano della libertà di arbitrio che va comunque limitata a seconda del contesto economico-tecnologico del momento onde evitare che i meccanismi del pianeta vengano compromessi. Educare ad un controllo degli impulsi non trasformerà le persone in robot. Inoltre, il controllo demografico avviene già naturalmente attraverso lo "stress di sovraffollamento" per uno squilibrio tra risorse e richiesta delle stesse, che induce biologicamente a riduzione della fertilità.Tuttavia tale fenomeno naturale può essere causa di grave crisi economica, sociale, culturale, ambientale se non si interviene attraverso correttivi sociali, che risultano a questo punto necessari per evitare scompensi del sistema socio-ambientale
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Valentina, Ilaria



Tempo creazione pagina: 0.116 secondi
Powered by Kunena Forum