Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Studi associati e partite iva personali

Studi associati e partite iva personali 2 Anni 7 Mesi fa #1106

  • Massimo86
  • Avatar di Massimo86
  • OFFLINE
  • Lettore
  • studio legale online
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Buongiorno, avrei un quesito per il quale su internet non riesco a trovare informazioni perfettamente chiare e di comuni vedute;
due professionisti regolarmente iscritti all'albo professionale e quindi abilitati all'esercizio della professione, titolari ognuno della propria partita iva, decidono di esercitare formando uno studio associato con autonoma partita iva e conseguente ulteriore studio di settore e tenuta contabile.
A questo punto mi chiedo;
Considerando che i professionisti esercitano l'attività abitualmente in forma associativa con una comune partita iva e che sono egualmente i titolari nella ragione sociale, che l'abilitazione dipende dall'iscrizione all'albo e non dal possesso della partita iva personale, che il carattere della personalità della prestazione comunque non viene meno e che il reddito dichiarato dallo studio associato comunque viene considerato reddito da lavoro autonomo,

I professionisti, potrebbero chiudere le proprie partite iva continuando a lavorare con quella dello studio?
Capisco che sia una prassi poco diffusa visto che il professionista presupporrebbe la titolarità della partita iva personale,
Ma questo è obbligatorio anche quando l'attività è esercitata abitualmente in forma associativa?
Grazie per le eventuali delucidazioni! Spero di essere stato comprensibile...
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

Re:Studi associati e partite iva personali 2 Anni 7 Mesi fa #1107

  • Massimo86
  • Avatar di Massimo86
  • OFFLINE
  • Lettore
  • studio legale online
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Massimo86 ha scritto:
Buongiorno, avrei un quesito per il quale su internet non riesco a trovare informazioni perfettamente chiare e di comuni vedute;
due professionisti regolarmente iscritti all'albo professionale e quindi abilitati all'esercizio della professione, titolari ognuno della propria partita iva, decidono di esercitare formando uno studio associato con autonoma partita iva e conseguente ulteriore studio di settore e tenuta contabile.
A questo punto mi chiedo;
Considerando che i professionisti esercitano l'attività abitualmente in forma associativa con una comune partita iva e che sono egualmente i titolari nella ragione sociale, che l'abilitazione dipende dall'iscrizione all'albo e non dal possesso della partita iva personale, che il carattere della personalità della prestazione comunque non viene meno e che il reddito dichiarato dallo studio associato comunque viene considerato reddito da lavoro autonomo,

I professionisti, potrebbero chiudere le proprie partite iva continuando a lavorare con quella dello studio?
Capisco che sia una prassi poco diffusa visto che il professionista presupporrebbe la titolarità della partita iva personale,
Ma questo è obbligatorio anche quando l'attività è esercitata abitualmente in forma associativa?
Grazie per le eventuali delucidazioni! Spero di essere stato comprensibile...
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Marco



Tempo creazione pagina: 0.093 secondi
Powered by Kunena Forum