Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: sopraelevazione su lastrico solare e riscaldamento

sopraelevazione su lastrico solare e riscaldamento 4 Anni 9 Mesi fa #691

  • stecor
  • Avatar di stecor
  • OFFLINE
  • Frequentatore occasionale
  • studio legale online
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
Salve a tutti...mi sono appena iscritto e non avuto il tempo di controllare bene nel forum se la domanda che vi pongo è stata già oggetto di discussione... nel caso vi chiedo scusa.
Nello specifico volevo porvi il seguente quesito:
se io nel caso di sopraelevazione decidessi di utilizzare un'altra fonte energetica (stufa a pellets) per il riscaldamento della nuova cubatura, circa 154 mc, secondo i calcoli dei nuovi millessimi sarei tenuto a pagare anche il riscaldamento condominiale (caldaia a gasolio)?
Grazie e saluti
Stefano
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

sopraelevazione su lastrico solare e riscaldamento 4 Anni 9 Mesi fa #692

  • vitus
  • Avatar di vitus
  • OFFLINE
  • Frequentatore quotidiano
  • studio legale online
  • Messaggi: 47
  • Ringraziamenti ricevuti 6
  • Karma: 1
Ciao Stecor,
se il riscaldamento dei nuovi locali sarà garantito esclusivamente da un impianto autonomo non dovrai pagare il riscaldamento condominiale. Naturalmente limitatamente alla nuova cubatura.
Questo si ricava tra l'altro dal nuovo art. 1118 del c.c. a seguito della c.d. "riforma del condominio" (in vigore dal prossimo giugno) che consente il distacco dall'impianto condominiale senza necessità del benestare dell'assemblea:
Art. 1118. Diritti dei partecipanti sulle parti comuni
Il diritto di ciascun condomino sulle parti comuni, salvo che il titolo non disponga altrimenti, è proporzionale al valore dell'unità immobiliare che gli appartiene.
Il condomino non può rinunziare al suo diritto sulle parti comuni.
Il condomino non può sottrarsi all'obbligo di contribuire alle spese per la conservazione delle parti comuni, neanche modificando la destinazione d'uso della propria unità immobiliare, salvo quanto disposto da leggi speciali.
Il condomino può rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini. In tal caso il rinunziante resta tenuto a concorrere al pagamento delle sole spese per la manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a norma.
Altra norma di riferimento è l'art. 1123 c.c. nella parte in cui, al secondo comma, stabilisce che "se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne".
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!

sopraelevazione su lastrico solare e riscaldamento 4 Anni 9 Mesi fa #694

  • stecor
  • Avatar di stecor
  • OFFLINE
  • Frequentatore occasionale
  • studio legale online
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
Perfetto ... Grazie!
Stefano
Accedi o registrati per partecipare alla discussione. Se sei un professionista, dai un'occhiata qui!
Moderatori: Silvia



Tempo creazione pagina: 0.134 secondi
Powered by Kunena Forum